A Cura di Francesco Falcone.

Podere Vecciano, 18 – 23 – 30 Marzo 2020

Visto l’ottimo riscontro del Masterclass sul Sangiovese dell’anno passato, Podere Vecciano sotto la guida di Francesco Falcone propone una altra serie di serate in cui si approfondirà il mondo della degustazione oggi.

Il seminario sarà articolato in 3 appuntamenti strettamente connessi tra di loro, in cui si degusteranno 30 vini, tra Italia, Francia ed Europa.

 

 

 

Il 21 Gennaio al Teatro Galli di Rimini si è omaggiato il Grande Maestro Federico Fellini con una fantastica serata organizzata dai cuochi della Brigata del Diavolo. Podere Vecciano con la Rebola Vigna la Ginestra e altre cantine del territorio con i loro vini hanno contribuito ad allietare la serata.

 

 


Lunedì 28 gennaio, al Grand Hotel di Rimini,   si è tenuto il “Gran Premio della Ristorazione 2019”, dedicato alla cultura della tavola e dell’ospitalità. Il premio è patrocinato dall’International Maitres Association Hotel Restaurant e dalla Federazione Italiana Settore Turismo e dall’Agenzia Stampa ANIC Genova. La selezione dei vincitori è stata curata dal giornalista e critico Pier Antonio Bonvicini e importanti esperti del settore.

Podere Vecciano eletta Cantina dell’Anno per la Provincia di Rimini. “Un premio, dice il Vignaiolo Davide Bigucci, che vogliamo condividere con tutti i nostri clienti ed amici. Che motiva ancora maggiormente i nostri metodi di agricoltura bio e sinergica e la ricerca delle massime espressioni di eccellenza nei nostri vini.”

Dal 2 al 4 febbraio a Rimini, Teatro degli Atti

Tre giorni sull’enogastronomia riminese: incontri, degustazioni e dibattiti.

Ingresso libero al workshop.

https://www.riminitoday.it/eventi/intrecci-di-gusto-2-4-febbraio.html
Domenica16 dicembre, Andrea Rignoli, titolare del Ristorante La Canonica 
ha organizzato una piacevole degustazione davanti al caminetto
quattro cantine, quattro vignaioli,

Stefano Aniballi – Novilara, Podere Vecciano – Coriano,
Andrea Bragagni – Fognano, Vigne dei Boschi – Valpiana di Brisighella.

Il loro racconto, l’etica del lavoro, il carattere dei loro vini,
accompagnati dai sensazionali piatti 
dell’amico Chef Paolo Bissaro, un grande artigiano dei fornelli.