Il Wein Trekking è un modo divertente per conoscere a 360° la nostra azienda!

Un percorso segnalato di 2,6 km vi mostrerà da dove nascono i prodotti della nostra cantina; si parte proprio da lei e si attraversa il vigneto di chardonnay, per poi salire in collina per entrare nel mondo dei rossi, si attraversa il vigneto Vignalmonte dove potete godere della vista panoramica, per poi scendere verso la nuova cantina di affinamento. Alla fine del percorso un buon calice non si nega a nessuno!

Passa in cantina a richiedere la cartina!


A Cura di Francesco Falcone.

Podere Vecciano, 18 – 23 – 30 Marzo 2020

Visto l’ottimo riscontro del Masterclass sul Sangiovese dell’anno passato, Podere Vecciano sotto la guida di Francesco Falcone propone una altra serie di serate in cui si approfondirà il mondo della degustazione oggi.

Il seminario sarà articolato in 3 appuntamenti strettamente connessi tra di loro, in cui si degusteranno 30 vini, tra Italia, Francia ed Europa.

 

 


 

Il 21 Gennaio al Teatro Galli di Rimini si è omaggiato il Grande Maestro Federico Fellini con una fantastica serata organizzata dai cuochi della Brigata del Diavolo. Podere Vecciano con la Rebola Vigna la Ginestra e altre cantine del territorio con i loro vini hanno contribuito ad allietare la serata.

 

 


Lunedì 20 agosto è iniziata la vendemmia con le uve di Chardonnay.

Si prospetta un’annata interessante e particolare per le nostre uve,come racconta il Vignaiolo Davide Bigucci: “dopo un inverno con neve ed una fine primavera inizio estate con pioggia, abbiamo i vigneti, dove abbiamo operato con la massima attenzione per preservare la qualità del frutto, in una buona condizione vegetativa, con un apparato fogliare che favorisce una bella maturazione degli acini, i terreni conservano ancora una discreta riserva idrica, nonostante le recenti alte temperature.

L’estate più fresca di quest’anno ci sta regalando belle giornate luminose e ventilate con notti che hanno escursioni termiche marcate, insomma, ci sono condizioni ideali, in una terra come la nostra, per vini con più profumi, raffinatezza, eleganza ed una longevità maggiormente durevole nel tempo.

Questo, ci auguriamo, meteo permettendo, potrebbe significare calici di rossi con maggior nerbo, più freschezza, e consentitemi più croccantezza, per quanto riguarda i vini bianchi che dipendono molto dalla polpa, me li immagino: ricchi di equilibrio, fragranti e carichi di belle aromaticità”.

È ora, ”…Andem a vindmé!”